Sedie pieghevoli: Flux Chair, design flessibile anche nel prezzo

“Piegare” e “spiegare” sedie da utilizzarle comodamente per le vostre esigenze non è stato mai così semplice. Un tempo modellavamo la carta per creare figure ludiche di vario tipo come il classico aeroplanino. Ora possiamo svolgere la stessa operazione con la plastica, in modo particolare per formare o trasformare speciali sedie: dotate di resistenza, versatilità e perfetta ergonomìa.

La “Flux Chair”, della Flux Furniture, è una sedia portatile che unisce design a flessibilità. In soli dieci secondi una sagoma piatta diventa una sedia che pesa solo 10,6 kg, si porta facilmente in giro ed è abbastanza forte da sostenere fino a 160 Kg. Quando è ripiegata, una maniglia ad incasso la rende facile da trasportare. Occupa uno spazio minimo anche spiegata: se impilate 21 sedie occupate solo un metro di spazio. E la cinghia da parete Flux consente di riporre sei sedie ripiegate in un sol colpo.

Per un maggiore comfort, Flux offre i cuscini adatti per la sedia in quattro colori diversi. Sono costituite di polipropilene resistente alle intemperie e progettate per essere utilizzate sia all’interno che all’esterno. Flux è inoltre disponibile in otto diversi colori. Il progetto è di due giovani designer olandesi: Douwe Jacobs e Tom Schouten. Dopo la laurea, Jacobs e Schouten hanno deciso di avviare la propria azienda per mobili intelligenti e flessibili. Hanno chiamato la loro azienda Flux in omaggio ai concetti di “trasformazione”, “cambiamento” e “flusso”.

[exalbum]59[/exalbum]

  • Share post