Come recuperare le lampadine a incandescenza: una seconda vita, dal terrario, al portafiori

Protagonista di oggi per l’appuntamento dedicato al recupero di vecchi oggetti, è la storica lampadina ad incandescenza. Vietata la vendita dal primo settembre di quest’anno, in base alla normativa europea sull’Ecodesign 2005/32/EC che dal 2016 andrà a toccare anche le lampade alogene a bassa efficienza, la vecchie lampadine possono però tornare a vivere utilizzate in modi alternativi.

Come fare? Molto, ma molto semplice! Vi basterà infatti eliminare la base nera e quindi svuotarla del contenuto elettrico, facendo ovviamente molta attenzione a non romperne il vetro. Terminata quest’operazione, la lampadina potrà ora essere, riempita di acqua per utilizzarla a mo di portafiori, con terra per creare un simpatico terrario o con olio da lampada per trasformarla in un lume.

Noi vi indichiamo queste tre idee che riteniamo tra le più fattibili, ovviamente però potrete lavorare di ingegno e fantasia ed utilizzare le vostre vecchie lampadine in altri tantissimi modi. Segnalateci le vostre idee, inviateci le foto, noi provvederemo a pubblicarle!

[exalbum2]39[/exalbum2]

  • Share post