Come conservare e pulire l’argenteria: 4 consigli per mantenerla integra

Se possedete dell’argenteria costosa che magari avete ricevuto in eredità, vale la pena prestare attenzione a come la pulite e conservate, se desiderate mantenerla integra e luccicante come la prima volta.

Ecco 4 consigli per mantenerla integra nel tempo:

1. in primo luogo non bisogna lucidare l’argenteria con un prodotto qualsiasi, occorre sceglierlo di qualità onde evitare che sostanze chimiche dannose possano causare macchie e danni che diventeranno indelebili.

2. Il lavaggio dell’argenteria in lavastoviglie non è ottimale. Le posate potrebbero subire graffi e ammaccature. Lavarle delicatamente sempre a mano pezzo per pezzo. Occorre quindi utilizzare una spugna non abrasiva e asciugarle con un panno di cotone morbido e pulito.

LEGGI ANCHE: Posate, tra antico e moderno: la loro affascinante storia

3. Siate sicuri di lucidare la vostra argenteria al primo segno di appannamento. In questo caso, di consueto l’aspetto è giallognolo. Attaccando subito le impurità si ripristinerà lo splendore dell’argento. Se invece attendete troppo a lungo, potrebbe essere necessario un intervento speciale – e soprattutto costoso – per la sua pulizia.

4. Infine, nel momento in cui dovete riporre le posate, premuratevi di contenerla in foderi protettivi, onde evitare graffi. Pulite sempre l’argenteria subito dopo l’uso e prima di riporla, per mantenerla sempre al top della condizione. I risultati vi premieranno negli anni!

  • Share post